Zuppa di fagioli cannellini

Con i primi freddi il tepore di una zuppa è un bel modo di darsi la buona notte. Eccone una a base di fagioli cannellini per accontentare sia grandi che piccini.

Ingredienti per 4 persone: 250 gr d i fagioli cannellini secchi, 50 gr circa di pomodorini freschi tipo datterino, 1 patata di medie dimensioni (con peso circa di 250 gr), brodo vegetale già salato q.b.;

Procedimento: mettete in ammollo dalla sera precedente i fagioli in abbondante acqua. In una pentola a pressione versare il brodo vegetale già pronto, i fagioli reidratati i pomodori lavati e tagliati a metà, la patata pelata e tagliata a cubetti. Per ottenere una buona crema di legumi è necessario non esagerare con il brodo vegetale Io mi regolo così: ne verso abbastanza da coprire i fagioli o poco più. I legumi in cottura assorbiranno ancora acqua quindi non mettetene nemmeno troppo poca se no si bruceranno.

Cottura in pentola a pressione per circa 40 minuti dal fischio. In ogni caso potrete controllare e farli cuocere ancora se vi sembreranno troppo densi (questo dipende dalla qualità del fagiolo cannellino).

For English Friends..

With the first cold the warmth of a soup is a nice way of giving each other good night. Here is one made from cannellini beans good for adults and children.

Ingredients for 4 people: 250 gr of dried cannellini beans, about 50 grams of fresh cherry tomatoes, 1 medium-sized potato (weighing about 250 grams), vegetable broth already salty taste;

Procedure: one night before put to soak the beans in plenty of water. The day after pour in a pressure cooker the vegetable broth, beans rehydrated, tomatoes washed and cut in half, the potatoes peeled and cut into cubes. If you want  a yummi cream of vegetables you shouldn’ t add much vegetable broth. So i make in this way: I pour the broth to cover the beans. Legumes absorb more water during cooking so do not even too little otherwise you will burn.

Cooking in a pressure cooker for 40 minutes from time. In any case you can check and make them cook if you seem too dense (this depends on the quality of the bean cannellini).

Polpettine vegetariane broccoli e couscous

Una buona alternativa tutta vegetariana per i bimbi che adorano la polpetta! Il protagonista introvabile sarà il broccolo romano che s’intrufolerà perfettamente tra i chicchi di couscous.

Ingredienti: 400 gr di broccolo romano, 1 bicchiere di couscous di farro, 1 uovo, 30 gr di parmigiano grattugiato, un pizzico di sale, brodo vegetale (metà bicchiere) q.b., olio e.v.o. e pan grattato.

Procedimento: fate lessare il broccolo per circa 10 minuti con poca acqua se come me usate una pentola a pressione. In una ciotola fate rinvenire il cous cous usando del brodo vegetale caldo, lasciandolo riposare per 5-10 minuti. Dopodichè con una forchetta mescolate e fate in modo che i chicchi si dividano tra loro. Aggiungete il broccolo lessato, l’uovo, il parmigiano il sale e amalgamate. Componete le vostre polpette, spolverate con pan grattato olio evo e un pizzico di sale, infornate a 180° C finché le vedrete dorate (più o meno 15-20 minuti).

For English friends…

A good all vegetarian alternative for children who love the meatball! The main character will be unavailable Roman’s broccoli. It will be hide perfectly between the grains of couscous.

Ingredients: 400 grams of Roman broccoli, 1 cup couscous spelt, 1 egg, 30 grams of grated Parmesan cheese, a pinch of salt, vegetable broth (half a glass) to taste, extra virgin olive oil and breadcrumbs.

Procedure: boil the broccoli for about 10 minutes with a little water if you use a pressure cooker like me. In a bowl you prepare couscous using the hot vegetable stock, letting it sit for 5-10 minutes. Then stir with a fork and make sure that the grains to separate from each other. Add the boiled broccoli, egg, parmesan cheese, a pinch of salt and mix all. Compose your meatballs, sprinkle with breadcrumbs olive oil and a pinch of salt. Bake at 180° C until you see golden (about 15-20 minutes).

burger vegetariano

Mentre preparavo questo piatto per il mio piccolino mi è riaffiorata alla mente una frase di un cartone animato della Walt Disney. Vediamo se capite quale: “Ciò che è, non sarebbe e ciò che non è, sarebbe! ” Avete indovinato? Alice nel paese delle meraviglie. Questo è proprio il senso di questa idea per il mio “burger vegetariano”.

Ingredienti: 1 uovo, 30 gr. di primo sale, un cucchiaio di piselli, parmigiano grattugiato q.b., un cucchiaio di pan grattato, olio e.v.o q.b. e un pizzico di sale.

Importante: non potrete fare a meno di un ring da cucina.

Procedimento: preparate gli ingredienti e mescolateli insieme come se fosse una frittata. Abbiate cura di aggiungere i piselli alla fine senza romperli troppo. Ungete una padella antiaderente e anche i bordi interni del ring, riempitelo con il composto e lasciate cuocere con coperchio per qualche minuto. Capovolgete con un gesto veloce il ring in modo da far dorare anche l’altro lato e attendete altri minuti. Appena vi sembrerà cotto con l’aiuto di un coltello staccate il vostro burger dalla formina e lasciate che finisca la cottura anche sui lati, ruotandolo a contatto con la padella.

Questo sarà il guscio della nostra lumaca! Ora con i piselli completate il disegno!

For English friends…

As I prepared this dish for my son, I remembered a phrase of a cartoon of Walt Disney. Let’s see if you understand that: “What is, is not and what is not, it would be!” Do you understand? Alice in Wonderland. This is precisely the meaning of this idea for my “veggie burger”.

Ingredients: 1 egg, 30 gr. First salt, a spoonful of peas, grated Parmesan cheese to taste, a tablespoon of bread crumbs, olive oil to taste and a pinch of salt. Important: you can not do without a kitchen ring.
Procedure: Prepare the ingredients and mix them together like a pancake. Take care to add the peas at the end without breaking too. Grease a nonstick skillet and also the inner edges of the ring, fill it with the mixture and cook with lid for a few minutes. Turn over with a quick gesture to the ring so to brown the other side and wait a few more minutes. As soon as you feel like you cooked with the help of a knife disconnect your burger from the cookie cutter and let finish cooking also on the sides, rotating in contact with the pan.
This will be the shell of our snail! Now with peas completed the design!

Danubio al cioccolato – Danube chocolate

Danubio ma poi perché? E’ la prima cosa che mi sono chiesta quando qualche anno fa cercando una ricetta d’effetto ho trovato questa. Così golosa e convincente che basta un colpo d’occhio per sentirsi invitati a staccarne un pezzo con le mani! Con un anima dolce o salata mi aveva già conquistata! Mi restava solo un dubbio per quel nome, perché a me quella forma più che al Danubio mi faceva pensare ad un fiore.

Continua a leggere “Danubio al cioccolato – Danube chocolate”

Baby frullato cachi e avena – Baby shake persimmon and oats

La stagione autunnale di propone uno dei miei frutti preferiti: il cachi. E così non posso non farlo assaggiare ai miei bimbi. L’aspetto poco attraente e la polpa “liscia” del cachi non aiuta molto, soprattutto se pensiamo ai bambini. Così ne ho preso uno bello maturo, l’ho pelato e ne ho fatto un bel frullato arancione ricco di vitamine ed energizzante. Leggete qui le proprietà nutritive fondamentali.

Ingredienti: 1 cachi maturo da spelare, 1 cucchiaio di avena.

Scegliete un cachi maturo per evitare l’effetto “allappato” in bocca, pelatelo e mettetelo in un frullatore. Si formerà una crema densa senza aggiunta di altro (essendo molto calorico meglio non esagerare per uno spuntino) Se vi piace aggiungete un cereale per renderlo croccante, o qualche goccia di cioccolato se lo fate per voi!

For English Friends…

Baby shake persimmon and oats

The fall season offers one of my favorite fruits: persimmon. And so I propose him to my children. Its unattractive appearance and pulp “smooth” doesn’t help much, especially if you want to taste to the children. So I took a mature persimmon, I peeled it and I made a nice orange smoothie rich in vitamins and energizing. Read here the nutritional fundamentals.

Ingredients: 1 ripe persimmon stripping, 1 tablespoon of oatmeal. Choose a ripe persimmon to avoid a  bad taste in the mouth, remove skin and put it in a blender. It will form a thick cream without adding more (being very caloric best not to overdo for a snack) If you like, add a grain to make it crisp, or a few drops of chocolate if you do it for adults !

Pera, prugna e fette biscottate – Pear, plum and rusks

Se la frutta non basta perché è liquida, scivola dal cucchiaino e lui è troppo affamato…? Provate con delle semplici fette biscottate. Magari quelle che restano sempre alla fine del pacchetto. Quelle rotte che non sai mai come mangiare, perché nel caffelatte o nel the diventano spugne, con la marmellata delle piccole figurine…nessuno le vuole, restano lì da sole nel pacchetto, abbandonato in dispensa…beh fatene un frullato! E’ davvero una buona alternativa al biscotto.

Così preparate 1 pera, 1 prugna e 1 fetta biscottata, Sbucciatele e frullate tutto insieme e buona merenda.

For English friends..

If the fruit is not enough because it is liquid, it slips from the spoon and he is too hungry … ? Try with rusks. You can use pieces of rusks that are always at the end of the package and nobody choose because are too small for jam or to soack in a milk! Try it for you and for your kids, it’s a really good alternative to cookie .

So you only prepared 1 pear, plum and 1 1 rusk, Peel and blend everything together and good snack .

Focaccine belle e buone

Facili e veloci da fare, vi stupirete del risultato! Bastano 4 stampi rotondi in alluminio e le vostre focacce saranno come quelle del panettiere!

Ingredienti per 4 focacce: 250 gr di farina 00, mezza bustina di lievito matrofornaio paneangeli, 200ml di acqua calda, 1/2 cucchiaino di zucchero, 1/2 cucchiaino di sale, olio evo q.b.;

Procedimento: scaldate l’acqua e versatela in un recipiente. Aggiungete il lievito e lo zucchero e mescolate. Setacciate la farina e aggiungetela mescolando. Appena il composto sarà più denso aggiungete il sale e impastate a mano. Aggiungete l’olio e continuate ad impastare per almeno 8-10 minuti. Ungete gli stampi con l’olio e fate 4 palline più o meno delle stesse dimensioni da mettere dentro. Lasciate riposare la pasta per almeno 3 ore senza toccarla in un ambiente di circa 36-40 gradi.

Infornate a 220–250 gradi per almeno 15 minuti, inumidendo la superficie dell’impasto cresciuto con acqua e olio evo, spolverate di sale.

Estraete dagli stampi e servite anche fredde!

For English friends…

Quick and easy to make, you’ll have a surprise of result! Find only 4 round aluminum molds, and your buns will good like those of bakery!

Ingredients for 4 buns: 250 grams of flour 00, half a bag of yeast “mastrofornaio paneangeli”, 200ml of warm water, 1/2 teaspoon sugar, 1/2 teaspoon salt, extra virgin olive oil to taste;

Method: warm water and pour it into a bowl. Add yeast, sugar and stir. Add the flour and salt, when the mixture is more dense. knead by hand. Add the olive oil and knead for at least 8-10 minutes. Grease the molds with oil and put 4 balls more or less the same size in. Leave to rest the dough for three hours, without touching it in an environment of about 36-40 degrees.

Bake at 220-250 degrees for 15 minutes; add water on the surface of the dough and grown extra virgin olive oil. Sprinkled with salt.

Remove from molds and even served cold!