Pipi arrustuti

Un ingrediente che sulla nostra tavola estiva non può mancare sono i “pipi arrustuti “, ovvero i peperoni arrosto.

Voi come li accompagnate?

Quali comprare? I migliori per questo tipo di cottura sono quelli lunghi, detti a corno. Meglio se verdi perché sono più giovani e più densi, se iniziano ad essere un po’ rossi allora sono stati raccolti da un po’, ma sono comunque buoni!

Come cucinarli? Lavateli con acqua. Non serve aprirli o togliere il picciolo prima della cottura. Metteteli su una piastra, bistecchiera oppure sulla brace se siete all’aria aperta e lasciate che la “pelle”si annerisca. Girateli e lasciate che si cuociano da tutti i lati. A cottura ultimata infilateli in un sacchetto di carta, tipo quello del pane e lasciate che si raffreddino lì dentro. Appena si saranno raffreddati potrete spelarli, privarli del picciolo e dei semi interni.

Sfliacciateli e serviteli conditi con olio, un pizzico di sale e uno spicchio d’aglio per aromatizzare. Sono buoni sulla bruschetta, come contorno per il pesce arrosto, con le carni bianche, nelle insalate, nei panini da pic nic…

Crocchè di patate e quinoa

Un must have dello street food arricchito con i semi di quinoa tricolore, per aggiungere fibre, proteine vitamine e omega 6 e 3! Un piatto per tutti, ma un successo assicurato con i più piccoli!

Ingredienti per una decina di crocché: 1 patata, 1 uovo, 30 gr di parmigiano, 70-80 gr di quinoa cotta, sale q.b. e una manciata di pan grattato; olio di semi per friggere.

Procedimento: fate lessare 1 patata con la buccia poi pelatela e passatela allo schiacciapatate. In una pentola con poca acqua e un pizzico di sale fate cuocere i semi di quinoa per una decina di minuti. A cottura ultimata scolateli e lasciateli asciugare un po’. La cosa migliore è prepararli qualche ora prima così non saranno umidi.

In una terrina mettete la patata schiacciata, i semi di quinoa scolati, 1 uovo, parmigiano e sale. Amalgamate e man mano aggiungete del pan grattato per unire meglio l’impasto. Non aggiungetene troppo perché il pan grattato assorbe umidità e rischia di far sembrare le crocchette secche. Lasciate riposare per qualche minuto l’impasto e poi con le mani fate le vostre polpettine.

Friggete con olio ad alta temperatura, così non assorbiranno olio.

For English friends..

Croquettes of potato and quinoa

A must-have street food enriched with quinoa seeds, to add fiber, protein, vitamins and omega 6 and 3! A dish for everyone, but a guaranteed success with the little ones!

Ingredients for a dozen croquettes: 1 potato, 1 egg, 30 grams of Parmesan, 70-80gr of cooked quinoa, salt to taste and a handful of bread crumbs; oil for frying.

Procedure: boil 1 potato with the peel, then peel it and crush it. In a saucepan with a little water and a pinch of salt cook the quinoa seeds for 10 minutes. When cooked, drain and leave to dry a bit ‘. The best thing is to prepare a few hours before, it won’t be wet.

In a bowl, put the mashed potatoes, the seeds of quinoa drained, 1 egg, Parmesan cheese and salt. Mix and gradually add the breadcrumbs to combine better the dough. Not add too much of it because the bread crumbs absorb moisture and is likely to make it look like the dry kibble. Let stand for a few minutes the dough with your hands and then make your meatballs!

Fry with oil at high temperature, it won’t absorb oil.