Olive in salamoia

Se c’è una cosa a cui non posso rinunciare sono proprio le olive. Piccole, sapide, gustose, carnose e giuste per ogni occasione. Se poi ci aggiungiamo un buon bicchiere di vino….evviva! Quelle che preferisco sono aromatizzate, saporite e capaci di lasciarti anche un lieve retrogusto amaro. Papà ha tutta una sua tecnica per preparale. E’ talmente originale che non posso non parlarne qui e condividerla con voi. Vi dico solo che c’entra un uovo. Non è uno scherzo!!! Continuate a leggere e vedrete.

Ingredienti: 1 kg di olive verdi, 1 kg di sale (indicativo), 3 spicchi di aglio, acqua, semi di finocchio, 3-4 peperoncini freschi,1 uovo crudo, e 1 limone.

Procedimento: 

  1. Sciacquate e lasciate le olive in un recipiente colmo di sola acqua per 24 ore.
  2. Trascorso il tempo necessario preparate la salamoia. Riempite un recipiente della capacità di almeno 3 litri di acqua.
  3. Aggiungete il sale a poco a poco. Dopo ogni cucchiaio mescolate e lasciate che si sciolga. Aggiungete circa una decina di cucchiai e poi iniziate a fare la prova dell’uovo.
  4. Lavate l’uovo. Immergetelo con un cucchiaio e se galleggia vuol dire che la sapidità dell’acqua per la salamoia è giusta. Non abbiate fretta e se non lo fa credetemi dovete solo continuare ad aggiungere sale. Prima o poi accadrà il miracolo!

Prova dell’uovo che solo da dire sembra un gioco. Ho in mente ancora tutte le volte che papà pescava quest’uovo dal fondo della pentola e non capivo se si divertisse o cosa…e ora mi ritrovo a fare lo stesso!

Riponete le olive in un vaso di vetro, sterile con tappo a vite abbastanza grande per contenere olive, acqua e aromi. Aggiungete le olive, i semi di finocchio, 1/2 limone non trattato e lavato, 3 spicchi d’aglio privati della pellicina esterna, i peperoncini freschi precedentemente lavati.

Versatevi la salamoia fino a riempire il vaso. Chiudete con retina per alimenti in modo da lasciare immerse olive e aromi. Conservate in luogo fresco e abbiate pazienza qualche mese prima di poterle assaggiare! Dal ricettario di nonna si raccomandano almeno 6 mesi.

For English friends…

If there’s one thing I can’t refuse it is the olive. Small, savory, tasty, meaty and right for every occasion. Then if we  drink a glass of wine….wonderful! Those who prefer are flavored, tasty and able to also leave a slight bitter aftertaste. Dad has his own technique to prepare them. And ‘so original that I can not talk about it here and share it with you. I only say that got to do an egg. It’s not a joke!!! Read on and you will see.

Ingredients: 1 kg of green olives, 1 kg of salt (indicative), 3 cloves of garlic, water, fennel seeds, 3-4 fresh chillies, 1 raw egg and 1 lemon.

Method:

Rinse and let the olives in a bowl full of water alone for 24 hours.
After the time necessary to prepare the brine. Fill a container of capacity of at least 3 liters of water.
Add salt gradually. After each mixing spoon and let it melt. Add about a dozen spoons and then started to do the egg test.
Wash the egg. Dip with a spoon and if it floats it means that the water to flavor the brine is right. Do not rush, and if he does not believe me you just keep adding salt. Sooner or later it will happen a miracle!
Try egg that just to say it looks like a game. I still think of all the times that Dad was fishing this egg from the bottom of the pot and did not know if he enjoyed or what … and now I find myself doing the same!

Put the olives in a glass jar, with a sterile screw cap large enough to hold the olives, water and aromas. Add olives, fennel seeds, 1/2 untreated lemon and washed, 3 cloves of garlic private their outer skins, previously washed fresh chiles.

Pour the brine to fill the jar. Close with a screen so as to leave immersed olives and food flavorings. Keep in a cool place and be patient a few months before you can taste! Recipe from Grandma are recommended at least 6 months.

Crema pasticcera al caffè

Il caffè è un occasione, un momento per se stessi o la scusa per stare insieme; è nero e profondo. Ti scuote, ti ricarica e ti sveglia la mattina o dopo un pranzo assassino. Quanti meriti e quanti altri ce ne sarebbero da scrivere. Ecco perché la crema pasticcera al caffè è un binomio sicuro: carattere e dolcezza. Perfetta per farcire i bignè.

Ingredienti: 15 gr di caffè solubile forte, 2 tuorli, 500 ml di latte, 50 gr di farina, 130 gr di zucchero, una bustina di vanillina;

Procedimento:

  • In un pentolino versate la farina, lo zucchero, la bustina di vanillina e i tuorli.
  • Fate sciogliere il caffè solubile nel latte e poi aggiungetene una parte nel pentolino.
  • Mixate il tutto con una frusta, anche a mano.
  • Ponete sul fuoco a fiamma moderata e attendete che si addensi.

 

For english friends…

The coffee is an opportunity, a moment for yourself or the excuse to be together; It is black and deep. Shakes you, you recharge and you wake up in the morning or after a murderess lunch. How many merits and how many more there would have to be written. That’s why the custard coffee is a safe combination: character and sweetness. Perfect filling for cream puffs.

Ingredients: 15 grams of strong instant coffee, 2 egg yolks, 500 ml milk, 50 grams of flour, 130 grams of sugar, a teaspoon of vanilla extract;

Method:

  • In a saucepan pour the flour, sugar, teaspoon of vanilla extract and egg yolks.
  • Dissolve instant coffee in the milk, and then add a part in the saucepan.
  • The mixed with a whisk, also by hand.
  • Place over moderate heat and wait until it thickens.

 

Chips di zucca

Serata detox ma con la voglia di regalarsi lo stesso un “predinner” e ti serve un’idea da “sgranocchio”? Gli odori della cena ti mettono fame, poi a pranzo un panino e ora rane in pancia…che si fa? Si cominciano gli assaggi, ovvio. E invece no. Alt. Prepara queste che anche se sei a dieta perenne vanno bene! Aperitivo leggero, non fritto, con pochi grassi e che lascia spazio al resto…Poche mosse! Leggi qui…

Ingredienti: zucca, sale rosa, parmigiano in scaglie q.b., olio extra vergine d’oliva, pepe nero q.b.;

Procedimento:

  1. Private la zucca della parte esterna più dura e dei semi.
  2. Tagliatela a fettine sottili e stendetele in una teglia foderata con carta forno, senza sovrapporre le fette tra loro.
  3. Infornate a 200° C. Condite con olio evo, parmigiano grattugiato in scaglie, pepe nero e sale.
  4. Lasciatele nel ripiano più alto per circa 15 minuti.

 

For English friends…

Detox evening but with the desire to treat yourself the same a “predinner” and you need an idea to “crunch”? The dinner smells put you hungry, then a sandwich for lunch, and now frogs in the stomach … what? They begin tastings, of course. But no. Alt. Prepare these that even if you’re a perpetual diet are fine! light aperitif, not fried, low in fat and that leaves room to rest … A few moves! Read here…

Ingredients: pumpkin, pink salt, Parmesan in q.s. flakes, extra virgin olive oil, black pepper q.b .;

Method:

  • Private squash the harder outer part and seeds.
  • Cut into thin slices and lay them on a baking sheet lined with parchment paper, without overlapping the slices together.
  • Bake at 200 degrees C. Season with extra virgin olive oil, grated parmesan flakes, black pepper and salt.
  • Let them in the top shelf for about 15 minutes.

 

Tiramisù con amaretti e cioccolato

L’idea dolce la crei tu immaginando il sapore che vorresti sentire al primo assaggio, al tocco col palato. La bellezza sta qui. Non ci sono regole, perché ognuno ha la sua dolce idea. Questa è la mia. Più decisa, più golosa e seducente. Vi darei le dosi esatte se le sapessi, ma spesso quando ricerco un gusto non peso proprio tutto (troverete la parola circa)…abbiate pazienza e sperimentate!

Ingredienti: 500 gr. mascarpone, 450 gr. di savoiardi, caffè q.b., 500 gr. di cioccolato fondente circa, 4 uova, 170 gr. di zucchero, 100 gr. di amaretti circa, cacao amaro in polvere q.b.;

Procedimento: 

  • Preparate tutti gli ingredienti ma per prima cosa fate il caffè.
  • Dividete i tuorli dagli albumi, usando 2 terrine abbastanza capienti.
  • Montate i tuorli con lo zucchero finché risulteranno chiari e spumosi.
  • Aggiungete il mascarpone e mescolate fino ad ottenere una crema liscia e senza grumi.
  • Intanto fate sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente.
  • Montate a neve gli albumi e aggiungeteli al composto.
  • Nel vassoio da portata disponete i biscotti inzuppati di caffè; adagiateli in fila uno vicino all’altro completando tutta la base.
  • Versate il cioccolato fondente e ricoprite tutti i biscotti.
  • Sbriciolate e ricopriteli con la granella di amaretti.
  • Coprite con crema al mascarpone e ricominciate un nuovo strato.
  • Sull’ultimo spolverate del cacao amaro.
  • Servite dopo aver messo a riposo in frigorifero per almeno 2 ore.

 

 

 

Marmellata di cipolle di tropea

Sono i piccoli dettagli che vincono sempre a tavola, ma anche nella vita. Oggi parliamo di vizi. I vizi del gusto. Quelli che ti accompagnano a tavola e di cui non puoi fare a meno. Voi ne avete? Io per dirne una adoro i formaggi stagionati e li amo ancor di più abbinati a marmellate e miele. Ci vanno a nozze. E così al mio primo incontro è stato amore a prima vista, o meglio al primo assaggio. Marmellata di cipolle di tropea:  ti va di assaggiarla? Credimi è una bomba! Continua a leggere “Marmellata di cipolle di tropea”

Insalata pere e gorgonzola

Le temperature estive non danno ancora tregua e quel che ci vuole quando sudi da fermo senza nemmeno muovere un muscolo è una fresca insalata. Che tristezza! Almeno per me che sono golosa. Ma no! La mia è speciale. Non pensate ad una ciotola traboccante di verde che terrebbe il vostro stomaco occupato solo per 1/2 ora. Guardate la foto, volete sapere cosa c’è dentro e come condire un’insalata fatta con la frutta senza che s’inzuppi d’olio? Continuate a leggere….

Ingredienti: 1 cespo di insalata gentile, 1 cucchiaio di mais, 1 cucchiaio di olive nere, 2 pere, 4 carote, 1 cetriolo, parmigiano reggiano in scaglie q.b., 3 noci sgusciate, 1 cucchiaio di semi di sesamo tostato, 2 fiocchi di gorgonzola dolce e cremoso accompagnato da grissini. Per condire: sale, olio e.v.o.;

Procedimento:

  • Lavate, centrifugate e tagliate l’insalata.
  • Pelate, lavate e tagliate a rondelle le carote.
  • Pelate, lavate e tagliate a rondelle il cetriolo.
  • Aggiungete il mais.
  • Mettete tutto insieme in una ciotola e condite con sale e olio evo. Mescolate.
  • Lavate e tagliate a pezzetti le pere. Aggiungetele al misto.
  • Con un pela patate tagliate alcune scaglie di parmigiano reggiano e aggiungetele all’insalata.
  • Sgusciate le noci, tagliatele a pezzi più piccoli spargeteli sull’insalata insieme ai semi di sesamo.
  • Servite con grissini e gorgonzola.

For English friends…

Summer temperatures don’t give even truces and what it takes to break  with hot is a fresh salad. Is it sad? Not, you don’t think a bowl overflowing with greenery that would keep your stomach busy for 1/2 hour. Look at the picture! Do you want to know what have  inside my salad? Read on ….

Ingredients: 1 head of nice salad, 1 tablespoon corn, black olives 1 tablespoon, 2 pears, 4 carrots, 1 cucumber, parmesan flakes to taste, 3 shelled walnuts, 1 tablespoon toasted sesame seeds, 2 flakes gorgonzola sweet and creamy accompanied by breadsticks. For seasoning: salt, oil e.v.o .;

Procedure: Washed, centrifuged and cut the salad. Peel, wash and cut carrots washers. Peeled, washed and sliced cucumber. Add the corn. Put it all together in a bowl and season with salt and olive oil. Stir. Washed and diced pears. Add them to the mixture. With a potato peeler cut some parmesan cheese shavings and add to salad. Shelled nuts, cut into smaller pieces sprinkle over the salad with the sesame seeds. Serve with bread sticks and blue cheese.

 

Croque madame all’italiana

Parigi è stupenda e mi è rimasta nel cuore. Se non sapete che città visitare Parigi è sempre una buona idea. Anche se l’avete già vista riserva sempre tante sorprese. Così, oggi ripensando a questo viaggio e a tutte le cose che ho assaggiato, gustato e provato ho deciso di preparare un “croque madame all’italiana”. Una versione più leggera, la mia. Così come la vorrei io.  Ecco la mia idea, ditemi se vi piace.

Ingredienti: 3 fette di pane a fette ai cereali e soia, 1 pomodoro fresco, 1 uovo, provolone piccante q.b., 1 mazzetto di rucola selvatica, olio e.v.o., sale e origano q.b.;

Procedimento:

  • Prendere 2 fette di pane e con una formina per dolci ricavate una stella da una delle due.
  • Fatele tostare poco da ambo i lati.
  • In un tegame antiaderente fate sciogliere una fetta di provolone e adagiatela in mezzo alle 2 fette, così da mantenerle attaccate.
  • Lasciando il pane tostato in padella adagiate l’uovo nella parte in cui avete ricavato la stella e lasciatelo in cottura finchè desiderate con coperchio a fiamma moderata.
  • Ultimate la farcitura del “croque madame all’italiana” con il terzo strato di pane tostato, rucola, pomodoro fresco, provolone in scaglie, olio evo e basilico.
  • Servite condendo la superficie con olio evo, sale e origano secco sbriciolato.

Buon appetito e alla prossima!

For English friends…

Paris is beautiful and has remained in my heart. If you do not know which city to visit Paris is always a good idea, even if you’ve already seen always reserves many surprises. Today, thinking back to this wonderful trip I decided to make a croque madame Italian. A lighter version, but nutritious at the same time! Here’s my idea, tell me if you like.

Ingredients: 3 slices of bread slices on cereals and soy, 1 fresh tomato, 1 egg, spicy provolone q.s., 1 bunch of wild rocket, e.v.o. oil, salt and oregano q.b .;

Method:

  • Take 2 slices of bread and a mold for cakes obtained a star from one of the two.
  • Let them just toast on both sides.
  • In a non-stick pan, melt a slice of provolone and place them in the midst of two slices, so as to keep them attached.
  • Leaving the toast in a pan egg lying in so far as you have made the star and leave it cooking until desired moderate flame cover.
  • Completed the filling of the “croque madame Italian” with the third layer of toast, arugula, fresh tomatoes, provolone cheese flakes, olive oil and basil.
  • Serve condendo the surface with olive oil, salt and crumbled dried oregano.

Enjoy your meal and the next one!

Mini cake salate alle melazane

Partitona stasera? Tutti sintonizzati e via alla pizza? Cambiate menù, ecco la mia idea!

Calde o fredde fanno sempre il loro dovere. Questa è la versione alle melanzane e prosciutto della ricetta che trovate qui. Con un assaggio trovi la pace..

Ingredienti: 1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare, 1 melanzana, 80 gr di prosciutto cotto, 30 gr di parmigiano grattugiato, passata di pomodoro q.b., olio e sale q.b., 50 gr di emmental a fette.

Procedimento: 

  1. Tagliare in 6 parti il foglio di pasta e così anche la carta forno che la avvolge.
  2. Posizionare i quadrati di sfoglia e di carta forno dentro delle piccole formine per muffin di alluminio.
  3. Farcire con le melanzane grigliate, il prosciutto cotto, il parmigiano reggiano grattugiato, l’emmental a fette e un cucchiaio di passata di pomodoro.
  4. Per la chiusura dei fagottini: coprite la farcitura prendendo le estremità dei quadrati e portandole verso il centro.
  5. Bagnate la superficie con dell’uovo sbattuto rimasto o del latte.

Infornate a  200° C per almeno 30 minuti.

For English friends…

This is the version with eggplant and ham recipe you find here.

Ingredients: 1 roll of rectangular puff pastry, 1 eggplant, 80 grams of cooked ham , 30 grams of grated Parmesan cheese, pureed q.s. tomato, oil and salt q.s., 50 grams of sliced emmental .

Method: Cut into 6 parts the pastry sheet and so the wax paper that wraps . Place the squares of pastry and baking paper into small molds for aluminum muffin. Stuff with grilled eggplant , baked ham, grated Parmesan cheese , Emmental slices and a spoon of tomato sauce . For closing the dumplings : cover the filling taking the ends of the square and bringing them to the center . Wet the surface with beaten egg or milk left . Bake at 200 ° C for at least 30 minutes

 

Pan brioche alla crema e mele

Ho molti ricordi di quando ero piccola e tanti legati al momento della merenda. Questo la dice tutta su di me! Una delle mie preferite era quella brioche a forma di rosa arricchita da crema pasticcera e uvetta. Mamma non diceva mai di no quando le chiedevo quella. Andare da “Marcella” e scegliere la merenda era un momento speciale. A distanza di anni ancora ricordo quel sapore e ho cercato di riviverlo facendolo con le mie mani.

Ingredienti: 550 gr di farina tipo 0, 250 ml di latte intero, 1 bustina di lievito Mastro fornaio Paneangeli, 1 cucchiaio di olio e.v.o., 100 gr di zucchero, 1 uovo, crema pasticcera secondo ricetta che trovate qui, 3 mele renette.

Procedimento:

  • Fate sciogliere il lievito nel latte riscaldato e poi aggiungere in ordine, la farina, lo zucchero e l’uovo.
  • Impastare energicamente per circa 15 minuti finché non risulterà uniforme.
  • Poi aggiungere l’olio per rendere l’impasto più elastico.
  • Lasciare lievitare al riparo da correnti d’aria e coperto con la pellicola per almeno 3 ore, trascorse le quali troverete il composto raddoppiato di volume.
  • Preparate nel frattempo la crema pasticcera così come da ricetta che trovate qui.
  • Pelate e tagliate le mele a fettine sottili.
  • Preparate dei serpenti di pasta il più sottili possibili e iniziate a formare un’aspirale partendo dal centro della teglia. Mentre arrotolate inserite le fette di mela. e continuate a seguire la forma circolare.
  • Aggiungete la crema pasticcera in ogni spazio e anche sopra l’impasto e le mele.
  • Preparate il tutto dentro una teglia foderata con carta forno. Aggiungete anche l’uvetta precedentemente reidratata con acqua.
  • Appena avrete terminato lasciate a riposo per 1 ora ancora.
  • Bagnate la superficie con del latte e zucchero a velo.
  • Infornate a 180-200 °C per 35-40 minuti.

For English Friends…

I have many memories of when I was little and so many tied at snack time. This says it all about me! One of my favorite was the brioche-shaped pink embellished with custard and raisins. Mom never said no when I asked her that. Go “Marcella” and choose the snack was a special moment. Years later, yet still I remember that taste and tried to relive it doing it with my hands.

Ingredients: 550 grams of type 0 flour, 250 ml of whole milk, 1 tablespoon baking baker Paneangeli Mastro, e.v.o. 1 tablespoon oil, 100 grams of sugar, 1 egg, custard according to the recipe you find here, 3 pippin apples.

Method: Dissolve the yeast in warmed milk and then adding in order, the flour, the sugar and the egg. Knead energetically for about 15 minutes until it will be uniform. Then add the oil to make the dough more elastic. Let rise away from drafts and covered with plastic wrap for at least three hours, after which you will find the mixture has doubled in volume. Prepared in the meantime the custard as well as the recipe you find here. Peel and cut apples into thin slices. Prepare the dough snakes as possible and begin to form thin un’aspirale from the center of the pan. While rolled enter the apple slices. and continue to follow the circular shape. Add the custard in each space and also above the dough and apples. Prepare everything in a pan lined with parchment paper. Also add the raisins previously rehydrated with water. As soon as you have finished you allowed to stand for 1 hour more. Wet the surface with milk and powdered sugar. Bake at 180-200 ° C for 35-40 minutes.

Zucchine gratinate

Quando le ho preparate la prima volta ho usato le zucchine dell’orto di papà.  Queste sono dolcissime, ricche di acqua, con un sapore dolciastro e BIO. Ci voleva però qualcosa per renderle appetitose. Qualcosa che avrebbe dato anche un’aspetto invitante. Ecco come le ho fatte.

Ingredienti: 2-3 zucchine, 100 gr di asiago, 30 gr di parmigiano grattugiato, pan grattato q.b., olio evo q.b., sale q.b., aromi vari (salvia, timo e menta).

Procedimento:

  • Lavate e tagliate a fette le zucchine.
  • Fatele cuocere velocemente (5-6 minuti) in un tegame antiaderente con coperchio aggiungendo l’olio evo e un pizzico di sale.
  • Risulteranno ancora dense e non cotte. Riponetele in una pirofila da forno. Conditele con i formaggi grattugiati, il pan grattato, gli aromi e l’olio e.v.o.
  • Infornate con il grill acceso a 200°C, ripiano superiore per altri 5-10 minuti.
  • Servite tiepide.

 

For Engllish friends…

When I prepared the first time I used the vegetable zucchini Dad These are sweet , rich in water, with a sweetish taste and BIO . But he wanted something to make them appetizing . Something that would have also given aspect inviting. Here’s how I made them .

Ingredients: 2-3 zucchini , 100 g Asiago cheese , 30 grams of grated Parmesan cheese , breadcrumbs q.s. , evo q.s. oil q.s. salt, various spices (sage , thyme and mint ).

Method: wash and slice the zucchini. Cook them quickly ( 5-6 minutes ) in a non-stick pan with lid adding extra virgin olive oil and a pinch of salt . They will become even denser and uncooked. Store them in a baking dish. Season with the grated cheese, breadcrumbs, spices and oil e.v.o. Bake with the grill turned on at 200 ° C , top shelf for another 5-10 minutes. Serve warm .