Frittata con il cicorino

Questa è una di quelle cose che con il cicorino non si dovrebbe fare. Si lo so state pensando che è buono crudo. Ma ci tengo a spiegarvi perché è finito in mezzo alle uova. Mio padre lo coltiva nell’orto e a volte capita che non possa raccoglierlo in tempo. Così le foglie diventano grandi e un po’ meno tenere da mangiare in insalata. Ma perché buttarle?

Ingredienti: 2 uova, 300 gr di “cicorino” in foglie, 50 gr. di porro, 20 gr. di parmigiano grattugiato, pan grattato q.b., sale e olio evo q.b.;

Procedimento: 

  • lavate e tagliate le foglie del “cicorino” e il porro.
  • fateli rosolare insieme in una padella antiaderente con olio e un pizzico di sale.
  • A fine cottura versateli dentro in una ciotola e aggiungete le uova, il parmigiano e un cucchiaio di pan grattato.
  • amalgamate con una forchetta fino ad ottenere un composto vischioso ma uniforme.
  • rimettete a cuocere nella stessa padella già unta, aggiungete dell’olio per evitare che si attacchi.
  • lasciate cuocere a fiamma media con coperchio per qualche minuto, poi girate la frittata e servitela!

 For English friends…

This is one of those things with cicorino you should not do. I know you are thinking that is raw good. But I want to tell you why it ended up in the middle of the egg. My father cultivates the garden and sometimes it happens that can not pick it up in time. So the leaves become larger and a little less tender to eat in salads. But why throw?

Ingredients: 2 eggs, 300 grams of “chicory” in leaves, 50 gr. leek, 20 g. grated parmesan cheese, breadcrumbs q.s., salt and olive oil q.b .;

Method: wash and cut the leaves of the “chicory” and leek. brown them together in a pan with e.v.o oil and a pinch of salt. At the end of cooking pour into a bowl and add the eggs, Parmesan cheese and a tablespoon of bread crumbs. mix with a fork until the mixture is sticky but smooth. put it back to cook in the same pan already oiled, add oil to prevent sticking. cook over medium heat with lid for a few minutes, then turn the omelette and serve!

Ravioli radicchio e zola

A mio parere i ravioli sono il piatto unico perfetto. Se si preparano con pasta all’uovo e ci metti un ripieno “che spacca” hai già fatto tutto! Con il radicchio dentro e fuori li avete mai provati?

Dosi per 2 persone:

Ingredienti per il ripieno: 1 radicchio rosso veronese, 100 gr di gorgonzola piccante, 20/30 gr di robiola.

Ingredienti per la pasta all’uovo: 200 gr di farina tipo 00, 2 uova, un pizzico di sale e acqua tiepida q.b. se vedete che la farina fa fatica a compattarsi. (questo è variabile a seconda della grandezza delle uova)

Procedimento per il ripieno: lavate e tagliate a fette il radicchio. Fatelo appassire in padella con olio extra vergine di oliva e un pizzico di sale per qualche minuto. Frullatelo insieme al gorgonzola e alla robiola per qualche minuto fino ad ottenere la crema per farcire i ravioli. La parte che avanzerà la userete come sughetto per condirli. Aggiungete parmigiano grattugiato per un tocco di sapore in più.

Procedimento per la pasta all’uovo: in una spianatoia setacciate e versate la farina formando la classica fontana. Al centro aggiungete un uovo e iniziate ad impastare a mano. Appena si sarà assorbito aggiungete anche l’altro e un pizzico di sale. Lavorate a mano ancora per qualche minuto e poi avvolgete in un canovaccio umido e lasciate riposare in frigorifero per almeno 30 minuti. Stendete con un mattarello o con l’aiuto di una macchina per pasta tipo quelle dell’Imperia e create i vostri ravioli. Ecco i miei! Ricordatevi di schiacciare bene i bordi con una forchetta per non perdere il ripieno nell’acqua di cottura!

image

 For English friends..

In my opinion the “ravioli” are the perfect dish. If you prepare with eggs pasta and you put a rich stuffed you already have everything! Have you ever tried with radicchio in and out?

Serves 2 people:

Ingredients for the filling: 1 radicchio red Verona, 100 grams of spicy gorgonzola, 20/30 g Robiola.

Ingredients for the pasta: 200 grams of flour type 00, 2 eggs, a pinch of salt and lukewarm water if you see that the flour is hard to compact. (This depending of the size of the eggs)

Procedure for filling: washed and sliced ​​radicchio. Sauté in a pan with extra virgin olive oil and a pinch of salt until fluffy. Use a mixer to mix together with Gorgonzola and Robiola for a few minutes until the cream filling for ravioli.

Procedure for fresh egg pasta: in a pastry and pour the sifted flour to form the classic “fountain”. In the middle add one egg and begin kneading by hand. As soon as it will be absorbed, you add the other and a pinch of salt. Knead by hand for a few minutes and then wrap in a damp towel and let stand in refrigerator for at least 30 minutes. Roll out with a rolling pin or with the help of a laminating machine and create your ravioli.

Involtini primavera – spring rolls

E’ da un po’ che ce li avevo in mente e finalmente ho trovato l’ispirazione e la serata giusta. E’ una ricetta alla portata di tutti sopratutto se come me usate la pasta phyllo già pronta! Non c’è da temere per i tempi di preparazione: sono paragonabili a quelli di un contorno di verdure, visto che i miei involtini sono vegetariani. Io li preferisco così visto che sono già fritti!

Ingredienti x 8 involtini: 200 gr. di germogli di soia, 100 gr. di verza, 2 carote, 2 coste di sedano, 1 cipollotto fresco di medie dimensioni, pasta phyllo (16 fogli) olio evo, sale, zucchero, aceto di vino, farina di riso. (non avevo la salsa di soya)

Procedimento: lavate e pelate le carote e il sedano facendo in modo di eliminare tutti i filamenti. Tagliate a fettine sottili tutte le verdure compresi il cipollotto e la verza. Iniziare la cottura del sedano, del cipollotto e della carota con poco olio a fiamma media per circa 10 minuti. A metà cottura aggiungere acqua se si asciuga troppo. Insaporire con un pizzico di sale e una spruzzata di aceto, lasciando a cottura con fiamma alta. Aggiungere la verza e i germogli di soya e terminare la cottura aggiungendo un pizzico di zucchero e olio evo. Non appena verza e germogli di soya si saranno appassiti sarà pronto il nostro ripieno. Lasciate raffreddare e poi farcite la pasta phyllo; usate 2 fogli per ogni involtino in modo da lasciare il ripieno al sicuro; arrotolate e chiudete le due estremità laterali. Per sigillare poi inumidite l’estremità con una soluzione di acqua e farina di riso (aiutatevi con un pennello da cucina). Friggete in abbondante olio di semi a 180° C per ogni lato. Lasciate scolare su carta assorbente e servite tiepidi.

For English friends…

Spring rolls

I plan to cook them for a long time, and I finally found the inspiration and the right night. It’s a easy recipe for everyone especially if you use like me phyllo pastry ready! Preparation times is like to the preparation of a vegetable dish, because my rolls are vegetarians: i prefer them because they are already fried!

For 8 rolls ingredients: 200 grams of bean sprouts, 100 grams of cabbage, 2 carrots, 2 stalks of celery, 1 medium sized fresh onion, phyllo dough (16 sheets) extra virgin olive oil, salt, sugar, vinegar, flour rice. (I hadn’t the soy sauce)

Procedure: wash and peel carrots and celery making sure to remove all filaments of celery. Thinly slice all the vegetables including cabbage and onion. Start cooking celery, onion and carrot with a little oil over medium heat for about 10 minutes. Halfway through cooking, add water if too dry. Season with a pinch of salt and a a few drops of vinegar, leaving cooking with high heat. Add the cabbage and sprouts of soya and finish cooking by adding a pinch of sugar and olive oil. Not just cabbage and soy sprouts wilted you will be ready our stuffing. Let cool and then stuffed phyllo pastry; use 2 sheets for each roll so as to leave the filling safe; rolled up and close the two side ends. To seal the ends then moistened with a solution of water and rice flour (help with a pastry brush).

Fry in abundant seed oil at 180 ° C for each side. Let drain on paper towels and serve warm.

Pappa al cavolfiore con couscous – Jelly with cauliflower cous cous

La chiamerei “parmantier al cavolfiore”! Conoscete la ricetta classica? Una sera ho immaginato il suo gusto e avevo già l’acquolina in bocca. Anche le zuppe possono farmi quest’effetto! Così visto che non avevo la panna ma avevo un fantastico cavolfiore davanti agli occhi mi son detta…ora provo a farla così! Il primo ad assaggiarla è stato Matteo, il piccolo di casa: credo di averlo conquistato. Vi presento gli ingredienti e poi provate a rifarla ai vostri piccoli con il couscous.

Ingredienti: 3 patate di medio-grande dimensioni, 2 punte di cavolfiore bianco, 3 carote, 100 gr di parmigiano grattugiato, 1 dado vegetale, 300 ml di acqua, 1 porro, 30 gr di burro.

Procedimento: preparate in pentola a pressione le patate lesse, il cavolfiore e le carote utilizzando i 350 ml di acqua e il dado vegetale. A parte fate soffriggere gli anelli di porro. Con un mixer frullate tutto insieme: il brodo vegetale, le verdure lesse e i porri dorati. Aggiungete il burro e fatelo sciogliere, poi mescolate e servite con abbondante parmigiano e un po’ di olio e.v.o.

For English Friends…

Jelly with cauliflower cous cous

This is my “Parmantier cauliflower”! Do you know the classic recipe? One evening I imagined its taste and Ihad watering on the mouth. Even the soups can make me this effect! So, I don’t had the cooking cream but I had a fantastic cauliflower before my eyes and I said to myself: “now I try to make it so”! The first to taste it was Matthew, my youngest son: I think I won.

I present you the ingredients and then try to do it to your children with the couscous.

Ingredients: potatoes 3 medium-large size, 2 bits of white cauliflower, 3 carrots, 100 grams of grated Parmesan cheese, 1 vegetable stock cube, 300 ml of water, 1 leek, 30 grams butter.

Procedure: prepared in a pressure cooker boiled potatoes, cauliflower and carrots using 350 ml of water and vegetable stock cube. Apart fry the leek rings. With a mixer, blend it all together: the vegetable broth, boiled vegetables and leeks golden. Add the butter and let it melt, then stir and serve with parmesan and a little ‘extra virgin olive oil.

Plumcake salato

Il look è importante anche a tavola! Così se non siete le maghe delle torte salate e la vostra manualità è in modalità off, quello che vi serve è uno stampo da plumcake! Seguite la mia ricetta e vedrete che successo.

Ingredienti per il ripieno: 150 gr di spinaci, 150 gr di fagiolini, 50 gr grammi di ricotta, 1 patata lessa di medie dimensioni, 1/2 cipolla, parmigiano grattugiato q.b., sale q.b., 50 gr di scamorza a fette, olio evo q.b.;

Ingredienti aggiuntivi: 1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare, 1 uovo sbattuto.

Procedimento: lessate le verdure in abbondante acqua separatamente (le patate con la buccia); preparate un soffritto di cipolla e aggiungete gli spinaci e i fagiolini. Lasciate insaporire per qualche minuto. Versate in un recipiente e aggiungete la ricotta, il parmigiano e la patata lessa tagliata a fette. Foderate lo stampo da plumcake con la pasta sfoglia, lasciando la carta forno sotto in modo che non si attacchi. Farcite con il composto di verdure e formaggio, aggiungete scamorza a fette, un pizzico di sale e chiudete. Sbattete un uovo e con un pennello bagnate la superficie della pasta sfoglia così da ottenere un effetto dorato. Infornate a 180/200 gradi per almeno 25 minuti.

Servite e tagliate a fette quando sarà tiepido.

For English friends…

The look is important even when you eat! So if you ‘re not a pies’ expert and you don’t have a big manuality, find a mold for plum! Read my recipe and you’ll have success.

Ingredients for the stuffed: 150 grams of spinach, 150 grams of green beans, 50 grams of cottage cheese, 1 boiled potato of medium size, 1/2 onion, grated Parmesan cheese, salt, 50 grams of smoked cheese slices, extra virgin olive oil to taste ;

Additional ingredients: 1 roll of puff pastry rectangular, 1 egg.

Procedure: Boil the vegetables separately in plenty of water (potatoes include the skin); prepare a fried onion and add the spinach and green beans. Cook for a few minutes. Put into a bowl and add the cottage cheese, Parmesan and sliced boiled potato. Roll the dough in the mold, leave the wax paper underneath so it does not stick. Stuffed with vegetable mixture and cheese, add sliced smoked cheese, a pinch of salt and close. Beat an egg and brush puff pastry’s surface so as to obtain a gold effect. Bake at 180/200 degrees for at least 25 minutes.

When it will be warm, serve in slices.