Tutto sul rosmarino

Cosa non può mancare sulle patate al forno? Se le volete buone, dovete mettere il rosmarino, che deve rilasciare anche un po’ del suo sapore. Per non parlare di quell’aroma inconfondibile di cui si riempie la casa. “Fai le patate col rosmarino e lo sa pure il vicino!”

Scopriamolo insieme

E’ un’erba aromatica tipica mediterranea che cresce come un arbusto cespuglioso e può diventare anche alta due metri, specie se riesce a trovare il clima adatto. Nasce e vive spontaneamente a ridosso del mare, per questo “ros marinos”, ovvero rugiada del mare; ha foglie piccole e strette ed è di colore verde scuro, la sua fioritura in azzurro si ha tra marzo e ottobre. Della pianta si utilizzano i rametti, meglio se freschi così si garantisce il mantenimento degli oli essenziali e dell’aroma.

Curiosità sul rosmarino

E’ considerata l’erba della memoria perché in particolare il suo olio essenziale viene usato per migliorare la memoria e in generale la salute mentale. Pare che agisca positivamente su situazioni di stress, quali cefalee e sensazioni di pesantezza.

Le sue proprietà

La pianta possiede parecchi principi attivi molti utili per combattere i radicali liberi. Nello specifico ritroviamo oli essenziali (eucaliptolo, pinene, conforene, limonene), flavonoidi, acidi fenolici, tannini, sali minerali, vitamina C, acido carnosico e l’acido rosmarinico, un polifenolo dalle spiccate proprietà antiossidanti.

Se vi offrono un infuso al rosmarino dopo pranzo, provatelo! E’ da considerarsi un toccasana per la digestione. Ha un buon potere depurativo per il fegato e infatti lo si trova con facilità tra le tisane detox insieme alla radice di tarassaco.

Anche in bellezza ha il suo ruolo, si può usare infatti sui capelli. E’ un ottima soluzione contro i capelli grassi, la forfora e l’opacità. Con un semplice infuso casalingo preparato con acqua calda e una manciata di foglie potrete applicarlo dopo aver lavato con i capelli con il vostro solito shampoo. Lasciate che l’infuso agisca senza risciacquo.

In cucina

Buono sulle patate e su pietanze a base di carni rosse o bianche, ma interessante anche in abbinamento al pesce, verdure e tuberi. Meglio utilizzarlo fresco e non essiccato o polverizzato.

Articolo scritto per http://www.mavie.it

Annunci