Germogli di soya in pastella

Con il fritto è tutto buono! Questa è per gli scettici. Quelli che non si avvicinano ai germogli di soya nemmeno per guardarli! Se amate le verdure in pastella non potrete più rinunciarvi. Intanto li trovate ovunque e in qualsiasi periodo dell’anno e poi sono una soluzione veloce dell’ultimo minuto. A proposito, voi la pastella come la fate? Io di solito la preparo con l’acqua frizzante ma stavolta ho usato l’acqua tonica. WOW!

Ingredienti: 1 confezione di germogli di soia da 200 gr circa, 2 uova, 2 cucchiai di farina, sale qb, olio di semi per friggere e 1/2 bicchiere di acqua tonica.

Procedimento:

  1. Lavate e lasciate asciugare bene i germogli di soya;
  2. Preparate la pastella. In un recipiente sbattete le uova con la farina e un pizzico di sale e in ultimo aggiungete l’acqua tonica.
  3. Aggiungete i germogli di soya e mescolate.
  4. Iniziate la frittura usando un tegame antiaderente e dell’olio di semi.
  5. Con un cucchiaio versate l’impasto nell’olio caldo e lasciate che si gonfino e colorino da ambo i lati.
  6. Salate in superficie e servite caldi.

For English friends…

With fried is all good! This is for the skeptics. Those who do not come close to the shoots of soya even to watch them! If you love the vegetables in batter you’ll never give it up. Meanwhile you find them anywhere and at any time of the year and then have a quick last-minute solution. By the way, you the batter as you make it? I usually prepare with sparkling water but this time I used the tonic water. WOW!

Ingredients: 1 package of bean sprouts from about 200 grams, 2 eggs, 2 tablespoons flour, salt, vegetable oil for frying 1/2 glass of tonic water.

Method:

Rinse and let dry well the soy sprouts;
Prepare the batter. In a bowl, beat the eggs with the flour and a pinch of salt and finally add the tonic water.
Add the soy sprouts and stir.
Start by using a non-stick frying pan and oil seeds.
With a spoon pour the mixture into the hot oil and allow it to swell and color the both sides.
Add salt to the surface and serve hot.

Arancini di riso con zucchine, salsiccia e…

Tanto per cominciare se avete fame non leggete altrimenti finirete per cucinarli anche se siete da soli a pranzo! Non ci credete? …Io me ne sono divorata due in un baleno! Amanti del cibo croccante, non fritto ma gustoso preparate questi ingredienti e farcite i vostri arancini di riso al forno!

Ingredienti per il ripieno: 50 gr. di pasta di salsiccia, zucchine, asiago, porro, sale e olio evo q.b.,

Per gli arancini preparate 150 gr. di riso con zafferano e mi raccomando non sciacquatelo!

Per il ripieno: preparate un soffritto con olio evo e porro tagliato a fette. Lavate e tagliate anche le zucchine e aggiungetele al soffritto. Unite poi anche la pasta di salsiccia. Condite e insaporite con sale e pepe a piacere e lasciate raffreddare.

Procedimento:

  1. Preparate in un recipiente del pan grattato e in un altro dell’uovo sbattuto.
  2. Mettete e schiacciate una manciata di riso giallo tiepido nel palmo della mano e formate al centro una piccola cavità.
  3. Farcite con il ripieno già fatto prima e asiago tagliato a cubetti.
  4. Chiudete con altro riso e schiacciate fino a comporre la forma dell’arancino che preferite. Per limitare l’appiccicaticcio del riso bagnatevi le mani e continuate a dare la forma.
  5. Passateli dall’uovo e poi dal pan grattato. Infornate a 200° C avendo cura di spennellare ciascun arancino con olio su tutta la superficie fino a doratura, usate il grill ripiano alto.

Del resto che dire? Vi piace l’idea?

For English friends…

To begin with if you are hungry do not read otherwise you’ll end up cooking them even if you are alone at lunch! Do not believe us? I … I have eaten two in a heartbeat! Lovers of crunchy food, not fried but tasty prepared these ingredients and your stuffed rice croquettes in the oven!

Ingredients for the filling: 50 grams of sausage pasta, zucchini, asiago, leek, salt and extra virgin olive oil q.s.,

For prepared arancini 150 grams of rice with saffron and please do not rinse!

Procedure for filling: Fry prepared with olive oil and leek, cut into slices. Wash and also cut the zucchini and add to the mixture. Then add the pasta to sausage. Seasoned and flavored with salt and pepper to taste and let cool.

Process for composing the arancini:

Prepared in a bowl of bread crumbs and beaten egg in another.
Put a bit of pre-cooked rice and crushed in the palm of the hand and formed the center of a small cavity.
Stuffed with the filling and asiago cheese cut into cubes.
Close with more rice and mashed up to compose dell’arancino form you prefer. To restrict the sticky rice bathe your hands and continue to shape it.
Pass them from the egg and then the breadcrumbs. Bake making sure to brush with oil all breaded surface at 200 ° C until golden brown, use the grill top shelf.

 

Marmellata di cipolle di tropea

Sono i piccoli dettagli che vincono sempre a tavola, ma anche nella vita. Oggi parliamo di vizi. I vizi del gusto. Quelli che ti accompagnano a tavola e di cui non puoi fare a meno. Voi ne avete? Io per dirne una adoro i formaggi stagionati e li amo ancor di più abbinati a marmellate e miele. Ci vanno a nozze. E così al mio primo incontro è stato amore a prima vista, o meglio al primo assaggio. Marmellata di cipolle di tropea:  ti va di assaggiarla? Credimi è una bomba! Continua a leggere “Marmellata di cipolle di tropea”

Frutta Dole: pollo agli agrumi, ananas su frisella

Ecco come ad un certo punto non esiste più la separazione tra dolce e salato o frutta e verdura: il miracolo dell’agrodolce. Non avere pregiudizi in cucina e nella vita è quello che mi guida e mi fa osare. Scegliere di provare perché il gusto è personale e va appagato! Con questa ricetta grazie a Dole oggi partecipo alle #OlimpiaDole di Rio 2016!
Anche io la penso come Dole: il segreto per la salute è racchiusa in 3 cose, una buona alimentazione ricca di frutta e verdura, movimento regolare e tanta passione! Questo è il modo di tenere sempre accesi i motori!
Provate la mia ricetta in perfetto stile estivo e d’oltreoceano.
Ingredienti: 250 gr di petto di pollo, 160 gr polpa di ananas DOLE, 1 arancia DOLE da cui trarremo succo e scorza, 1/2 limone DOLE, 1 cipolla di tropea, olive nere tipo greche, 1 cucchiaino di zucchero di canna, sale q.b., menta fresca, frisella di pane duro, olio evo;
Procedimento:
  • Tagliate a cubetti il petto di pollo e mettetelo a marinare per qualche minuto con la cipolla di tropea, un pizzico di sale, il succo di mezzo limone e acqua.
  • In un tegame antiaderente fate saltare con 1 cucchiaio di olio evo i cubetti di petto di pollo.
  • Aggiungete le cipolle, fatele dorare e poi mettete il succo d’arancia.
  • Tagliate a dadini l’ananas e aggiungetelo al pollo insieme allo zucchero.
  • Lasciate per qualche minuto in cottura così che evaporino odori e profumi e si ottenga una consistenza corposa.
  • Sfumate con un cucchiaino di aceto di mele. Lasciate evaporare e condite con olive nere, mentuccia e scorza di arancia grattata finemente. Servite su frisella di pane inumidita, condita con emulsione di olio, sale e menta.

For English friends…

Here’s how at one point there is no more separation between sweet and savory or fruit and vegetables: the dell’agrodolce miracle. Do not be prejudiced in the kitchen and in life is what drives me and makes me dare. Choose to try and make mistakes at the most for me is life! With this recipe thanks to Dole Today I attend #OlimpiaDole Rio 2016. Try my recipe for perfect summer style.

Ingredients: 250 grams of chicken breast, 160 gr DOLE pineapple pulp, from which we will draw DOLE 1 orange juice and zest, 1/2 DOLE lemon, 1 red onion, black olives Greek type, 1 teaspoon of brown sugar, salt taste, fresh mint, frisella of hard bread, extra virgin olive oil;

Method: Diced chicken breast and put it to marinate for a few minutes with the red onion, a pinch of salt, the lemon juice and water. In a nonstick saute pan with extra virgin olive oil 1 tablespoon of chicken breast cubes. Add onions, brown them and then put the orange juice. Diced pineapple and add to the chicken with the sugar. Leave for a few minutes so that evaporate during cooking smells and perfumes and you get a full-bodied texture. Pour a teaspoon of apple cider vinegar. Let evaporate and season with black olives, mint and orange zest finely grated. Served on frisella moistened bread, topped with emulsion of oil, salt and mint.

Zucchine gratinate

Quando le ho preparate la prima volta ho usato le zucchine dell’orto di papà.  Queste sono dolcissime, ricche di acqua, con un sapore dolciastro e BIO. Ci voleva però qualcosa per renderle appetitose. Qualcosa che avrebbe dato anche un’aspetto invitante. Ecco come le ho fatte.

Ingredienti: 2-3 zucchine, 100 gr di asiago, 30 gr di parmigiano grattugiato, pan grattato q.b., olio evo q.b., sale q.b., aromi vari (salvia, timo e menta).

Procedimento:

  • Lavate e tagliate a fette le zucchine.
  • Fatele cuocere velocemente (5-6 minuti) in un tegame antiaderente con coperchio aggiungendo l’olio evo e un pizzico di sale.
  • Risulteranno ancora dense e non cotte. Riponetele in una pirofila da forno. Conditele con i formaggi grattugiati, il pan grattato, gli aromi e l’olio e.v.o.
  • Infornate con il grill acceso a 200°C, ripiano superiore per altri 5-10 minuti.
  • Servite tiepide.

 

For Engllish friends…

When I prepared the first time I used the vegetable zucchini Dad These are sweet , rich in water, with a sweetish taste and BIO . But he wanted something to make them appetizing . Something that would have also given aspect inviting. Here’s how I made them .

Ingredients: 2-3 zucchini , 100 g Asiago cheese , 30 grams of grated Parmesan cheese , breadcrumbs q.s. , evo q.s. oil q.s. salt, various spices (sage , thyme and mint ).

Method: wash and slice the zucchini. Cook them quickly ( 5-6 minutes ) in a non-stick pan with lid adding extra virgin olive oil and a pinch of salt . They will become even denser and uncooked. Store them in a baking dish. Season with the grated cheese, breadcrumbs, spices and oil e.v.o. Bake with the grill turned on at 200 ° C , top shelf for another 5-10 minutes. Serve warm .

 

Bocconcini di pollo in salsa allo zenzero

Vi siete stancati del solito petto di pollo e stasera volete dare un tocco orientale alla cena? Fate spazio a zenzero e curry ! Usate le spezie e ridurrete anche le quantità di sale uno dei tanti nemici della salute. Attenzione al sale, molti studi hanno dimostrato che L’eccesso di sodio fa male a cuore, vasi sanguigni, reni e cervello. Si fa fatica a smaltire ecco il perchè della tanto fastidiosa ritenzione idrica!

Provateci e sentirete che grande esplosione di sapore!

Ingredienti: 200 gr di petto di pollo, 50 gr di formaggio spalmabile o panna fresca, 120 gr di piselli freschi, 1 cucchiaino di curry, 1 cucchiaino di zenzero in polvere, 1 cucchiaio scarso di farina di riso, 1 bicchiere di acqua, un pizzico di sale, qualche fogliolina di salvia fresca e olio e.v.o. q.b.;

Procedimento: 

  • Fate rosolare il pollo in poco olio e dopo qualche minuto aggiungete i piselli freschi e un bicchiere di acqua per consentire la cottura.
  • Aggiungete il pizzico di sale e lasciate in cottura per circa 10 minuti con il coperchio.
  • Aggiungete il formaggio spalmabile, le spezie e 1 cucchiaio scarso di farina per creare cremosità laddove i liquidi di cottura non siano evaporati.
  • Aggiungete la salvia fresca e servite con crostini di pane tostato al profumo di origano.

20160617_193909_resized

For English friends…

Are you tired of the usual chicken breast and tonight you want to give an oriental touch to the dinner ? Ginger and curry will be your secret weapon ! Try it and you’ll hear that great explosion of flavor!

Ingredients : 200 grams of chicken breast, 50 grams of cream cheese or fresh cream , 120 grams of fresh peas, 1 teaspoon curry, 1 teaspoon ground ginger, 1 tablespoon of rice flour , 1 cup water, salt, a few leaves of fresh sage and olive oil q.b .;

Method: Brown the chicken in a little oil and after a few minutes add the fresh peas and a glass of water to allow cooking. Add the salt and left in cooking for about 10 minutes . Add the cream cheese , spices and 1 tablespoon of flour to create creaminess where the cooking liquids are evaporated . Add the fresh sage and served with toasted croutons oregano fragrance .

Avena con alici in umido

Un piatto così è inaspettato ed è un incontro in cucina. Due prodotti cosi lontani ma cosi compatibili. Io adoro le alici in umido alla siciliana e quel sughetto che resta sul piatto è l’ultimo gesto di libidine se pulito con un pezzo di pane. Ma se la dieta vi suggerisce di ridurre i carboidrati ecco che la compagnia ideale come buon sostituto per la scarpetta è sicuramente l’avena.

Ecco cosa vi suggerisco di fare:

Preparate le alici in umido seguendo la ricetta che trovate sul mio blog che per comodità vi riporto qui. E poi come contorno preparate l’avena seguendo questi pochi passaggi.

  1. Pesate 80 gr. a persona di chicchi di avena
  2. Lavatela e sciacquatela per qualche minuto con acqua in modo da eliminare residui e impurità.
  3. Mettetela a cuocere in acqua bollente e salata per almeno 30 minuti, se usate la pentola a pressione basteranno 20 minuti.
  4. Usate il doppio dell’acqua rispetto alla quantità di avena.
  5. Conditela con olio e un po’ di menta secca.
  6. Servitela in accompagnamento alle alici preparate secondo la ricetta segnalata in precedenza.

Buon appetito!

For English friends…

A dish so it is unexpected and is a meeting in the kitchen. Two products so far but so compatible. I love Sicilian anchovies recipe and the sauce that remains on the plate is the last act of lust if cleaned with a piece of bread. But if the diet suggests you to reduce the carbohydrates here is the perfect partner as a good substitute is definitely oats.

Here’s what I suggest you to do:

Prepare the anchovies stewed following the recipe you find on my blog that I report here for convenience.

And as a side dish prepared oats following these few steps.

  1. Weigh 80 grams. per person of oat grains
  2. Wash and rinse with water for a few minutes in order to remove residues and impurities.
  3. Put to cook in boiling salted water for at least 30 minutes, if you use a pressure cooker, is 20 minutes. Use two water compared to the quantity of oats.
  4. Season it with oil and a bit ‘of dried mint.
  5. Serve as an accompaniment to anchovies prepared according to previously reported recipe.

Enjoy your meal!

Frittata con il cicorino

Questa è una di quelle cose che con il cicorino non si dovrebbe fare. Si lo so state pensando che è buono crudo. Ma ci tengo a spiegarvi perché è finito in mezzo alle uova. Mio padre lo coltiva nell’orto e a volte capita che non possa raccoglierlo in tempo. Così le foglie diventano grandi e un po’ meno tenere da mangiare in insalata. Ma perché buttarle?

Ingredienti: 2 uova, 300 gr di “cicorino” in foglie, 50 gr. di porro, 20 gr. di parmigiano grattugiato, pan grattato q.b., sale e olio evo q.b.;

Procedimento: 

  • lavate e tagliate le foglie del “cicorino” e il porro.
  • fateli rosolare insieme in una padella antiaderente con olio e un pizzico di sale.
  • A fine cottura versateli dentro in una ciotola e aggiungete le uova, il parmigiano e un cucchiaio di pan grattato.
  • amalgamate con una forchetta fino ad ottenere un composto vischioso ma uniforme.
  • rimettete a cuocere nella stessa padella già unta, aggiungete dell’olio per evitare che si attacchi.
  • lasciate cuocere a fiamma media con coperchio per qualche minuto, poi girate la frittata e servitela!

 For English friends…

This is one of those things with cicorino you should not do. I know you are thinking that is raw good. But I want to tell you why it ended up in the middle of the egg. My father cultivates the garden and sometimes it happens that can not pick it up in time. So the leaves become larger and a little less tender to eat in salads. But why throw?

Ingredients: 2 eggs, 300 grams of “chicory” in leaves, 50 gr. leek, 20 g. grated parmesan cheese, breadcrumbs q.s., salt and olive oil q.b .;

Method: wash and cut the leaves of the “chicory” and leek. brown them together in a pan with e.v.o oil and a pinch of salt. At the end of cooking pour into a bowl and add the eggs, Parmesan cheese and a tablespoon of bread crumbs. mix with a fork until the mixture is sticky but smooth. put it back to cook in the same pan already oiled, add oil to prevent sticking. cook over medium heat with lid for a few minutes, then turn the omelette and serve!

Cous cous saporito

Questa è una versione più saporita della classica con le verdure che trovate qui. Il gusto rimane sempre con la base al curry. Se non siete a dieta ma vegetariani ve la consiglio. Si crea nel piatto una vera caccia al tesoro. Come quando da piccolini si cercavano i wurstel nell’insalata di riso che abbondava di altro. Volete sapere cosa ci ho messo? Continuate a leggere e non fate finta di niente alla fine della ricetta, scrivete cosa ne pensate!

Ingredienti per 4 persone: 200 gr. di piselli precotti, 3 zucchine, 1 melanzana, 2 carote, 1/2 cipolla, 1 cucchiaio di curry, una manciata di capperi dissalati, una manciata di olive nere denocciolate, due cucchiai di pomodorini secchi, olio e.v.o., sale q.b., 1 bicchiere di cous cous da far rinvenire con brodo caldo. (se non sai come fare il couscous leggi qui).

Procedimento: lavate tutte le verdure. Pelate le carote e poi tagliate tutto a cubetti delle stesse dimensioni. Fatele cuocere con un fondo di acqua in una pentola antiaderente tenendo il coperchio. A metà cottura scoprite e lasciate che la cottura continui finchè i liquidi non saranno evaporati del tutto. Aggiungete un pizzico di sale. Nel frattempo preparate il cous cous, facendolo rinvenire con del brodo vegetale. Aggiungete un cucchiaio di curry, poi le verdure cotte, le olive tagliate a pezzetti, i pomodori secchi tagliati a pezzi o interi così come preferite. Mescolate e se vi sembra ancora un po’ secco aggiungete un po’ di olio evo. Servite tiepido, e buon appetito.

For English friends…

This is a more flavorful version of the classic with vegetables you find here. The taste remains with the base curry, but if you are on a diet and vegetarian I recommend it. You create your plate a true treasure hunt. Like when we are a children and we found in the rice’s salad frankfurter. You want to know what it took? Read on and you do not ignore it at the end of the recipe, write what you think!

Ingredients for 4 people: 200 gr. precooked peas, 3 zucchini, 1 eggplant, 2 carrots, 1/2 onion, 1 tablespoon of curry, a handful of capers, a handful of pitted black olives, two tablespoons of dried tomatoes, olive oil, salt to taste, 1 cup couscous to revive with hot broth. (If you do not know how to make couscous read here).

Procedure: Wash all vegetables. Peel the carrots and then cut everything into small cubes the same size. Cook them with a water fund in a non-stick pan with its cover. Halfway through cooking, discover and let continue cooking until the liquid will not be evaporated completely. Add a pinch of salt. Meanwhile, prepare the couscous, making it revived with the vegetable broth. Add a tablespoon of curry, then the cooked vegetables, chopped olives, dried tomatoes, cut into pieces or whole as well as favorite. Stir and if it seems a little ‘dry, add a little’ extra virgin olive oil. Serve warm, and enjoy your meal.

Involtini di tacchino alla sottiletta e bacon

 

Il fila e fondi inconfondibile della sottiletta nascosto in un nodino pancettato che aspetta solo di essere tagliato. Quella cremositá apparente che non lascia dubbi all’assaggio e accompagna il crock del bacon. Vi è venuta fame?

Ingredienti x 4 persone: 4 fette grandi di petto di tacchino, 4 sottilette, 30 gr. di burro, 8 fette di pancetta, 1 cucchiaino di farina, sale aromatico per carni q.b. ( in assenza usare polvere di salvia, timo, rosmarino), acqua q.b.;

Procedimento: tagliate e dividete in due le fettine di petto di tacchino e battete con un batticarne se vi sembrano spesse. Farcitele con metá sottiletta e arrotolate. Attorcigliate una fetta di pancetta per chiudere i nodini. Rosolate con burro e sale aromatico o spezie. Appena si formerá la crosticina al bacon su tutti i lati, aggiungete una tazzina di acqua e coprite con un coperchio, continuando la cottura a fuoco lento. Lasciate cuocere per almeno 10 minuti.

Un attimo prima di servire se sul fondo del tegame è rimasto del liquido, aggiungete la farina e mescolate. Servite tiepido con un buon contorno.

For English friends…

The unmistakable creaminess of sottiletta cheese melted into a roulade of turkey with the taste of bacon. Just waiting to you, try this recipe.

Ingredients for 4 people: 4 large slices of turkey breast, 4 slices of sottiletta cheese, 30 gr. butter, 8 slices of bacon, 1 teaspoon of flour, salt to taste aromatic for meat (You can use also powdered sage, thyme, rosemary), water as needed;

Procedure: cut and split into two slices of turkey breast and beat with a meat mallet if you seem thicker. Fill them with cheese slices and half rolled up. A twisted slice of bacon to close the roulade. Saute with butter and aromatic salt or spices. Soon you will form a crust bacon on all sides, add a cup of water and cover with a lid and continue cooking over low heat. Simmer for 10 minutes.

Just before serving if the bottom of the pan is left of the liquid, add the flour and stir. Serve warm with a good outline.